Ab ianua prospicio, ovvero: stare di guardia sulla porta

Il Solstizio d’Inverno è passato e, dopo la crisi solstiziale, quando il sole per tre giorni sembra non riprendersi e tentenna all’orizzonte, nel dies natalis Solis Invicti (25 dicembre), la luce è tornata a crescere e le giornate andranno via a via allungandosi. A partire da quel momento, si racconta che un corteo danzante accompagni… Read More Ab ianua prospicio, ovvero: stare di guardia sulla porta

La Caccia

Con la coda dell’occhio intravedo un movimento, un codino impertinente che svanisce in mezzo al fogliame. Corro. Corro inseguendo la preda. I piedi nudi battono il sottobosco. Corro per acchiapparlo, per sbranarlo. I sensi all’erta mentre corro nel bosco. Un sottile disagio che presto si trasforma in paura: mi stanno cacciando. Io, preda e cacciatrice,… Read More La Caccia

La quiete del grembo e il fermentare del vino

“E in effetti si narra che Cerere le messi e Libero la bevanda prodotta col succo della vite abbian fatto conoscere ai mortali […]” (Lucrezio). E’ già stato accennato in occasione dell’equinozio, ma tutto l’autunno è solcato da due storie parallele che affondano le proprie radici nell’agricoltura: quella della semina dei cereali e quella vitivinicola. In… Read More La quiete del grembo e il fermentare del vino