Un altro anno assieme a voi! Grazie!

Abbiamo aperto questo spazio pensando che sarebbe rimasto un angolino in cui avremmo condiviso al massimo idee ed appunti personali con la congrega, magari con qualche raro visitatore, nulla di più… invece, in soli quattro anni questi sono i risultati del vostro apprezzamento:

Circa 9000 visitatori per più di 17mila visualizzazioni distribuite su ormai oltre un centinaio di articoli (circa 120, quasi due al mese!), ed un tasso di crescita che ci lascia piacevolmente stupiti ma, soprattutto, che ci onora per la stima e la presenza che dimostrate per questo piccolissimo spazio, un “luogo” inizialmente creato e sostenuto ad uso e consumo personale che però, oggi, si trova ad essere divenuto un servizio reso alla comunità pagana. Una comunità di cui ci sentiamo fieramente parte!
Piccoli siamo e piccoli intendiamo restare, siamo solo una delle tante realtà in seno alla Tradizione del Tempio di Callaighe (nemmeno la più grande o di esperienza), per questo dobbiamo ammettere che è una grande ed inaspettata soddisfazione poter dare il nostro contributo.
Certo, mantenere il sito ha i suoi costi, in particolare in termini di tempo e sforzi. Quanto all’impegno economico, visti i risultati, siamo certi che qualche centinaio di euro all’anno del piccolo budget che creiamo in totale auto-finanziamento, sia assolutamente ben speso. Per noi, anche questa è una offerta all’altare degli Dèi e se possiamo dare spunti, informazioni o indicazioni, lo facciamo più che volentieri.

Quest’anno, per la prima volta, abbiamo aperto a contributi e articoli di autori estranei alla congrega. E’ stata un esperienza interessante che ci piacerebbe ampliare (ovvio, con morigeratezza e valutando di volta in volta) quindi, nei primi giorni del 2021 vi proporremo -anche tramite la nostra pagina Facebook- argomenti su cui, se vi andrà, potreste pensare di essere voi gli autori… personalmente, temo avremo poche adesioni, perché si è tutti sempre molto più propensi ad usufruire di contenuti gratuiti piuttosto che sacrificare qualche ora del proprio tempo per fornirne, ma chissà, stupiteci!

Come ormai consuetudine, veniamo ora alle classifiche annuali degli articoli più letti, magari vi sono sfuggiti…

I più letti di sempre, classifica Top-5

Potete cliccare sul titolo per andare all’articolo

1- “Preparazione dell’acqua lustrale” – Non fatevi ingannare dal titolo, oltre ad una ‘ricetta’, è presente un’analisi storica e simbolica dell’elemento acqua rispetto al purificare;

2-“La raccolta dell’iperico” e “Tinture madri per il Solstizio d’Estate” – Due articoli che per certi versi s’intrecciano: il primo legato ad una delle più note erbe della magia popolare e, il secondo, che ci propone ricette e modi di preparazione dei macerati alcolici;

3-“Qualche indicazione sulla bacchetta” – Articolo a cui fa seguito un altro pezzo, a firma di Matteo K , responsabile ADAM Torino (Accademia Delle Arti Magiche) su uno dei più noti strumenti della magia, la bacchetta;

4- “Le Streghe ereditarie non leggono Ginzburg” – New Entry del 2020 (vedi Top-5 successiva), articolo sulle ‘presunte streghe ereditarie’, molto dibattuto anche sui social, che esprime la personale opinione dell’autore sull’argomento;

5- “Il libro delle Ombre” – Inatteso successo di letture per questo articolo sul famoso Book of Shadow, dove si cerca di dare informazioni più precise e circostanziate rispetto alle leggende che circolano al riguardo nonché alcuni consigli pratici

I più letti del 2020, classifica Top-5

1- “Le Streghe ereditarie non leggono Ginzburg” – come da top-5 precedente, questo articolo sulle ‘presunte streghe ereditarie’, si conferma come il più letto dell’anno;

2-“L’Avvelenata” – sulla falsa riga del già citato “Le Streghe non leggono Ginzburg”, un articolo di opinione su un certo modo di fare, di atteggiarsi e di parlare all’interno della stregoneria contemporanea;

3-“La Segreta necessità di sentirsi speciali” – A completare la triade di cui sopra, altro articolo di opinione che cerca di analizzare (nonché proporre riflessioni) sull’origine dei comportamenti citati nei primi due articoli di questa Top-5;

4-“Si può essere ottimi wiccan e/o neopagani anche quando si è in difficoltà, anche quando può sembrare che ci si sia fermati” – Un dialogo basato su esperienze dirette, quotidianità della vita vissuta e qualche indicazione per i momenti difficili del nostro percorso;

5-“Costruire un rituale per la prima volta” – Nonostante sia articolo pubblicato solo poco tempo fa, facendo il paio con “Primi passi nella magia“, si preannuncia come futuro contendente rispetto alla Top-5 degli articoli più letti di sempre.



Categorie:Everyday Life, news

<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: